Università degli studi di Bologna
      Download      Mappa      Supporto      La mia e-mail      UniboSearch      Rubrica
Direttore della Scuola: Prof. Massimo Franzoni

La Scuola di Specializzazione per le professioni legali ha durata biennale e sostituisce un anno di pratica legale o notarile. La frequenza fornisce la formazione alle professioni legali e la preparazione ai concorsi per l’accesso alle carriere forense, giudiziaria e notarile. E’ tra i requisiti obbligatori per l’ammissione al concorso per la magistratura (art. 16 D.Lgs. n. 398/1997) e Legge n. 111/2007 (Modifiche alle norme sull'ordinamento giudiziario). Il numero complessivo dei laureati in Giurisprudenza da ammettere è determinato annualmente con decreto interministeriale ai sensi dell'articolo 16, comma 5, del decreto legislativo n. 398 del 17/11/97.
Il titolo conferito al termine della Scuola vale per tutte le professioni (avvocatura, magistratura, notariato) a prescindere dall'indirizzo prescelto.

 

Accesso alla Scuola

L’accesso alla Scuola avviene previo esame di ammissione la cui data è stabilita dal Ministero. Al concorso possono partecipare i laureati in giurisprudenza che abbiano conseguito il titolo in data anteriore alla prova di esame.L'esame consiste nella soluzione di 50 quesiti a risposta multipla su argomenti di diritto civile, diritto penale, diritto amministrativo, diritto processuale civile, procedura penale. Il tempo massimo a disposizione dei candidati per l'espletamento della prova è di 90 minuti. Alla prova scritta viene attribuito un punteggio massimo di punti 50. 

procedura di preiscrizione alla prova di selezione

Per presentare domanda di partecipazione al concorso, entro la data stabilita nel bando interministeriale, il concorrente deve utilizzare il servizio on-line visibile alla pagina di internet: http://www.almawelcome.unibo.it/ Possono iscriversi alla prova, con riserva, anche coloro che non siano ancora laureati alla suddetta data di scadenza, purché lo siano entro il giorno della prova.

concorrenti con handicap

I candidati portatori di handicap, ai sensi della Legge 5 febbraio 1992 n. 104, dovranno fare esplicita richiesta in relazione al proprio handicap, riguardo all'ausilio necessario, nonché l'eventuale necessità di tempi aggiuntivi per poter sostenere la prova di concorso.

preiscrizione e iscrizione all'ordine

La documentazione comprovante l'avvenuta iscrizione alla Scuola permette, in alternativa, l'iscrizione all'Ordine degli avvocati in sostituzione della firma dell'avvocato patrocinante.

riconoscimento del titolo per la carriera notarile

La pratica notarile abbreviata ad un anno è ammessa solo per coloro che abbiano già conseguito il diploma di specializzazione biennale.

avvertenze

La disciplina attuale lascia margini di discrezionalità ai singoli Ordini professionali in merito alla interpretazione delle norme e alla conseguente valutazione del titolo rilasciato dalla Scuola; è quindi opportuno che gli interessati prendano informazioni, in via preliminare e personalmente, presso il proprio Ordine di riferimento e segnalino alla direzione della Scuola eventuali difficoltà e discrepanze.

Attività didattica

La durata del Corso degli studi è di due anni accademici non suscettibili di abbreviazioni ed articolati in un indirizzo comune, per il primo anno, e negli indirizzi giudiziario-forense e notarile per il secondo anno. L'attività didattica è programmata, all'inizio di ogni anno, tramite la definizione dei corsi, delle ore attribuite, dei moduli di insegnamento previsti, dei crediti assegnati, nel rispetto dell'ordinamento didattico, per un totale di 500 ore per ciascun anno di corso, di cui almeno il 50% dedicato ad attività pratiche e tirocini.

La frequenza alla Scuola è obbligatoria per tutti gli iscritti, presso qualsiasi sede si svolga l’attività (didattica e tirocinio). Le assenze ingiustificate superiori a 60 ore di attività didattiche comportano l'esclusione dalla Scuola.

Materie attivate (primo anno): Diritto amministrativo; Diritto civile; Diritto penale; Diritto processuale civile; Diritto processuale penale; Diritto commerciale. Corsi a scelta (almeno 2 su 4): Diritto costituzionale; Diritto del lavoro e della previdenza sociale; Diritto dell’UE; Diritto romano.

Materie attivate (secondo anno indirizzo giudiziario-forense): Diritto amministrativo; Diritto civile; Diritto penale; Diritto processuale civile; Diritto processuale penale; Diritto commerciale; Ordinamento e deontologia forense; Ordinamento e deontologia giudiziaria.Corsi a scelta (almeno 1): Diritto tributario; Tecnica della comunicazione e dell’argomentazione.

Materie attivate (secondo anno indirizzo notarile): Diritto civile I (Persone, successioni); Diritto civile II (Proprietà, diritti reali, famiglia); Diritto civile III (Obbligazioni e contratti, pubblicità immobiliare); Diritto processuale civile (Volontaria giurisdizione); Diritto commerciale I (Impresa e azienda); Diritto commerciale II (Titoli di credito); Diritto commerciale III (Società); Diritto amministrativo (Urbanistica ed edilizia residenziale pubblica); Legislazione e deontologia notarile; Diritto tributario.

Le lezioni si svolgeranno secondo il calendario divulgato sul sito.

Al termine di ogni anno è previsto un unico esame orale vertente su tutte le materie dell’anno concluso. Il diploma di specializzazione è conferito dopo il superamento di una prova finale consistente in una dissertazione scritta su argomenti interdisciplinari.

Informazioni

Segreteria amministrativa          Segreteria Scuole di Specializzazione di Area non medica, via Filippo Re n. 10 – Bologna – tel. 051/2091897

Recapiti Scuola:                          tel.  051.209.40.35 / fax. 051.209.40.45
                                                    e-mail:  spcprofleg.info@unibo.it

 
 
Telefono: 051-2094035-36
Fax: 051-2094033-45
Scuola di Specializzazione per le professioni legali E. Redenti
Sede: via Belmeloro 12 - 40125 Bologna
Web: www.scuolaforense.unibo.it